Skip to content

Analisi della Concorrenza e Vantaggio Competitivo

Data articolo: 21 Giugno, 2006
Data ultima modifica: 16 Luglio, 2023
analisi della concorrenza
Autore:
Uno sguardo alle soluzioni

sei interessato all'analisi della concorrenza?

ti potrebbe interessare approfondire come alcune
aziende hanno affrontato la sfida.

Quando si parla di strategie aziendali di successo, un aspetto cruciale che spesso viene trascurato è l’analisi della concorrenza. Gestire un’azienda senza tener conto delle mosse dei competitor può rivelarsi un errore fatale. In un mercato sempre più dinamico e competitivo, l’analisi della concorrenza è diventata una pratica essenziale per le aziende che desiderano ottenere un vantaggio competitivo e guidare il loro successo.

Conoscere a fondo i competitor e il contesto in cui operano è fondamentale per prendere decisioni informate, adattarsi ai cambiamenti del mercato e offrire prodotti e servizi di valore per i clienti. In questo post, esploreremo l’importanza dell’analisi della concorrenza e forniremo alcuni esempi pratici di come dovrebbe essere effettuata.

Individuare Competitor e Settore di Riferimento

Il primo passo nell’analisi della concorrenza è identificare chi sono i competitor diretti e indiretti dell’azienda. I competitor diretti sono quelle aziende che offrono prodotti o servizi simili a quelli dell’azienda, rivolti allo stesso target di clientela. I competitor indiretti, invece, possono essere aziende che operano in settori diversi ma soddisfano gli stessi bisogni dei clienti. È importante considerare anche i competitor potenziali, aziende che potrebbero entrare nel mercato in futuro.

Per esempio, se l’azienda produce e vende smartphone di fascia alta, i competitor diretti saranno altre aziende che producono e vendono smartphone simili. I competitor indiretti potrebbero essere produttori di tablet o computer, poiché entrambi soddisfano il bisogno di tecnologia e connettività dei clienti.

Per individuare i competitor, si possono utilizzare diverse fonti, tra cui ricerche online, documenti societari, e ricerche di mercato. È cruciale ottenere informazioni accurate ed aggiornate sui competitor, poiché solo con dati attendibili si può effettuare un’analisi competente.

Raccogliere Informazioni Rilevanti

Una volta individuati i competitor, è necessario raccogliere informazioni rilevanti su di loro. Questo può essere fatto attraverso diverse fonti, tra cui:

  • Ricerche Online: Utilizzare motori di ricerca, siti web aziendali e notizie di settore per ottenere informazioni pubbliche sui competitor.

  • Analisi dei Prodotti/Servizi: Acquistare e testare i prodotti o servizi dei competitor per valutare la loro qualità, funzionalità e offerta.

  • Rapporti Finanziari: Consultare rapporti finanziari pubblici, come bilanci e relazioni trimestrali, per capire la salute finanziaria dei competitor, tramite operatori specializzati come Cerved.

  • Ricerche di Mercato: Acquisire report di ricerche di mercato che analizzano il settore di riferimento e i comportamenti dei clienti.

  • Feedback dei Clienti: Raccogliere feedback dai clienti riguardo ai competitor per comprendere i loro punti di forza e debolezza.

Questo processo può rivelarsi impegnativo, poiché le aziende tendono a divulgare solo le informazioni strettamente necessarie per la comunicazione pubblica. È necessario quindi utilizzare fonti affidabili e approfondite ricerche per ottenere dati utili.

Le informazioni raccolte devono essere elaborate e organizzate in modo da renderle facilmente confrontabili e comprensibili. Questo può essere fatto tramite tabelle, grafici e altre rappresentazioni visive. L’obiettivo è ottenere una panoramica chiara e dettagliata dei competitor e del loro posizionamento sul mercato.

Analizzare le Strategie e le Pratiche dei Competitor

Una volta raccolte le informazioni, è il momento di analizzare le strategie e le pratiche dei competitor. Questo significa osservare come i competitor posizionano i loro prodotti o servizi sul mercato, la loro politica dei prezzi, le campagne di marketing, il servizio clienti, l’organizzazione interna e molto altro.

Esempio: Se un competitor ha una politica di prezzi aggressiva e offre sconti frequenti, ciò potrebbe indicare che è focalizzato sul conquistare una quota di mercato più ampia. Questa informazione potrebbe influenzare le decisioni di pricing dell’azienda per rimanere competitiva.

L’analisi della concorrenza dovrebbe estendersi anche all’assetto organizzativo delle aziende rivali. Comprendere come i competitor sono strutturati internamente, come gestiscono le operazioni e come reagiscono ai cambiamenti del mercato, è fondamentale per sviluppare una strategia di successo.

Le domande da porsi possono includere: quale è la struttura organizzativa dei competitor? Come rispondono alle esigenze dei clienti in modo rapido ed efficace? Quali attività mantengono in house e quali esternalizzano? Rispondere a queste domande aiuta a individuare le migliori pratiche e le opportunità di miglioramento.

Punti di Forza e di Debolezza dei Competitor

Dopo l’analisi delle strategie e delle pratiche dei competitor, è possibile identificare i punti di forza e di debolezza dell’azienda rispetto ai competitor.

La Gap Analysis, o analisi del divario, è una tecnica di valutazione utilizzata dalle aziende per confrontare le prestazioni attuali con gli obiettivi desiderati o con le prestazioni degli altri player di mercato. Si concentra sulla rilevazione delle discrepanze tra “dove ci troviamo” e “dove vorremmo essere” o “dove sono i nostri competitor”.

Questa cosiddetta “gap analysis” è fondamentale per individuare le aree in cui l’azienda può ottenere un vantaggio competitivo e quelle in cui deve migliorare e consente di stabilire obiettivi chiari e misurabili per il futuro. Ad esempio, se un competitor ha un servizio clienti eccezionale, l’azienda potrebbe fissare come obiettivo migliorare la propria esperienza del cliente.

Utilizzare l'Analisi per Definire la Strategia

L’analisi della concorrenza fornisce una preziosa bussola per definire la strategia aziendale. Conoscere i competitor e il contesto in cui operano aiuta a prendere decisioni consapevoli su posizionamento, marketing, pricing, innovazione e molto altro.

Esempio: Se l’azienda si rende conto che i competitor stanno investendo pesantemente in ricerca e sviluppo per nuovi prodotti, potrebbe decidere di concentrarsi sulla qualità e l’innovazione per mantenere la propria competitività.

In conclusione, l’analisi della concorrenza è un’attività fondamentale per il successo di qualsiasi azienda. Identificare i competitor, raccogliere informazioni rilevanti, analizzare strategie e pratiche, e individuare punti di forza e debolezza sono passaggi chiave per definire una strategia aziendale vincente. L’analisi della concorrenza offre un quadro completo del mercato e delle opportunità, aiutando l’azienda a rimanere competitiva, innovare e soddisfare i bisogni dei clienti. Quindi, non sottovalutate l’importanza di tenere sempre d’occhio la concorrenza per raggiungere il successo.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vuoi definire la tua strategia di prezzo?

NEWS POPOLARI

prototipi deck ain't a game

Habemus deck! I prototipi delle scatole sono arrivati!

I primi prototipi dei deck Ain't a Game sono arrivati! Strumenti pratici che compongono il metodo, per scoprire un nuovo modo di fare impresa. Sono scatole da gioco fatte per essere vissute in condivisione, con le persone al centro.

CASI POPOLARI

francesca mazzoni pesopiuma targeting

E tu, conosci (la tua) Lisa? Il caso Pesopiuma

Il caso Pesopiuma: una micro-impresa con voglia di crescere e raccontarsi contro un canale che voleva solo parlare di prezzo. Nel mezzo, l'incontro con "Lisa" e la nascita di nuove strategie commerciali

ARTICOLI POPOLARI

Che cos’è il marketing non-convenzionale?

il marketing non convenzionale è una risposta innovativa e creativa all’evoluzione della società e delle aspettative dei consumatori. Questa strategia promozionale si basa sulla capacità di coinvolgere emotivamente il pubblico e di sfruttare il passaparola per diffondere il messaggio.
database addetto stampa

Database di contatti, il patrimonio dell’addetto stampa

Spritz-Up con Francesca Bellemo: database di contatti: come si costruisce da zero? Quali sono gli strumenti che possono venire in aiuto agli addetti stampa e agli esperti del settore?