Skip to content

COMPETERE IN UN MERCATO CHE CAMBIA

DESCRIZIONE DELLA SFIDA:

COMPETERE IN UN MERCATO CHE CAMBIA

(E DEGLI STRUMENTI UTILI PER AFFRONTARLA)

Il mondo, come lo conoscevamo, non esiste più. A livello economico e lavorativo, per lo meno. Le regole del gioco sono cambiate. Il campo da gioco è cambiato. Anche il pubblico non è più lo stesso.

E il gioco è destinato a cambiare ancora e ancora.

Impossibile prevedere come e quanto, inutile pianificare tattiche o traiettorie, assurdo insistere nel cercare di far funzionare le soluzioni statisticamente più vincenti, perché semplicemente non funzionano più. E non torneranno a funzionare. La capacità di prendere decisioni strategiche in situazioni imprevedibili risulta chiave rispetto alle logiche di pianificazione razionale.

In un mondo che cambia serve una strategia che cambi, una strategia dinamica che punti a creare le migliori condizioni per affrontare qualsiasi scenario possibile, o impossibile, piuttosto che cercare risposte preconfezionate.

Per comprendere e produrre questa strategia è però necessario un reset radicale del modo di fare e pensare.

Occorre innanzitutto capire che l’uomo solo al comando è un sistema obsoleto e troppo lento per tenere il passo con il cambiamento, e che l’innovazione, come dimostra il successo delle reti miste, nasce dove c’è apertura e confronto.

Occorre riuscire guardare oltre sé stessi perché le persone ci servono davanti e di fianco e non dietro o sotto. Occorre riuscire a capire che divisioni, ruoli e strutture non creano legami o visioni ma li cristalizzano.

Occorre imparare a cambiare punto di vista, guardando dagli occhi dei nostri collaboratori, dei nostri clienti, capendo cosa li rende felici, cosa sentono, come pensano, cercando un incontro di valori, l’unico possibile per arrivare ad un incontro tra domanda e offerta.

Occorre usare il gioco per attivare il pensiero laterale, per creare contesti di sperimentazione e stimolare azioni, reazioni e risposte. La gamification come simulazione di una realtà verosimile.

Occorre passare dalla teoria al test, dalla pianificazione alla prototipazione, iniziando a prendere decisioni che tengano conto, in ogni momento, del contesto, della loro funzionalità, della natura umana e dell’interazione tra persone.

In poche parole, non è sufficiente limitarsi a formattare tutto o riavviare il sistema. Occorre cambiare definitivamente sistema operativo.

 

Per competere in un mercato che cambia abbiamo bisogno di strumenti, come il Business Model Journey Toolkit, che ci diano la possibilità di prendere decisioni veloci, contestuali e dinamiche pur all’interno di un quadro di riferimento mutevole.

Nello specifico:

affinity deck Business Model Journey
Affinity
experience journey deck Business Model Journey
Experience Journey

Qualche strumento utile del Business Model Journey Toolkit per competere in un mercato che cambia:

  1. il Segmentation game;
  2. l’Affinity deck;
  3. l’Experience Journey deck.

Il Segmentation Game permette una segmentazione qualitativa basata su comportamenti, bisogni, aspettative e paure dei propri clienti. Il risultato è l’identificazione, all’interno di una categoria, di tipologie differenti per modalità di scelta, preferenze relazionali e aspirazioni.

L’Affinity Deck consente di comprendere cosa è importante per i propri clienti e cosa vi è dietro le loro scelte, presupposto per trovare nuovi modi per far crescere il proprio business, creando prodotti e servizi innovativi che portino valore reale al cliente finale.

L’Experience Journey Deck è il primo passo per la creazione e/o ridefinizione di una proposta di valore o di una strategia di comunicazione, distribuzione e commercializzazione efficace. Rivivere, o ripensare, ogni momento della relazione con i clienti o partner attraverso un viaggio “nelle loro scarpe”, per comprenderne e migliorarne punti critici e punti chiave.

brand dna deck Business Model Journey
Brand Dna
proposition journey deck Business Model Journey
Proposition Journey

Qualche strumento utile del Business Model Journey Toolkit per competere in un mercato che cambia:

  1. il Brand Dna deck;
  2. il Proposition Journey deck.

Il Brand Dna Deck permette di ottenere una mappa delle percezioni che da un lato indica la visione dell’azienda e il suo posizionamento desiderato e dall’altro identifica non solo il DNA aziendale ma anche il posizionamento percepito dai clienti. Il risultato dà la misura e la direzione del lavoro da fare in termini di brand image e brand identity.

Il Proposition Journey Deck consente di scomporre e comprendere la propria offerta e i suoi livelli (essenziale, ampliata ed effettiva), analizzando dove e come aggiungere valore nei punti di contatto con i propri partner o clienti. L’obiettivo è creare un’offerta di valore unica e su misura.

sswwot deck Business Model Journey
Sswwot
value deck Business Model Journey
Value
flow deck Business Model Journey
Flow

Qualche strumento utile del Business Model Journey Toolkit per competere in un mercato che cambia:

  1. l’Ecology game;
  2. lo Sswwot deck;
  3. il Value deck;
  4. il Flow deck.

L’Ecology Game permette di fare una mappatura della sfera relazionale di un soggetto al fine di comprendere come le sue azioni, i suoi comportamenti e i suoi pensieri potrebbero essere condizionati, limitati o indirizzati da qualche stakeholder.

Lo Sswwot Deck permette di identificare i punti di forza e debolezza dell’azienda, di valutare opportunità e minacce e di analizzare la sua ecologia, intesa come la rete di clienti, fornitori e partner.

Il Value Deck stimola l’individuazione e l’analisi di nuove idee di business e permette di creare proposte di valore per i vari segmenti, filtrandole attraverso il mercato, i valori e le capacità interne o di rete. Contribuisce alla presa di decisioni in termini di posizionamento, prezzo e target.

Il Flow Deck consente di mappare e comprendere le cause e gli effetti a livello finanziario delle scelte in termini di struttura dei costi, flussi di ricavi e strategie di pricing.

delivery journey orizzontale
Delivery Journey
action deck Business Model Journey
Action
legacy orizzontale
Legacy

Qualche strumento utile del Business Model Journey Toolkit per competere in un mercato che cambia:

  1. il Delivery Journey deck;
  2. l’Action deck;
  3. il Legacy deck.

Il Delivery Journey Deck aiuta a comprendere come gestire e come comunicare con i clienti in fase di acquisizione, servizio, mantenimento e sviluppo, definendo i diversi canali distributivi, commerciali e di comunicazione dell’azienda.

L’Action Deck definisce le micro-azioni necessarie a realizzare uno specifico progetto, le risorse tangibili, finanziarie, umane e intellettuali, nonché i flussi di azioni e processi e le collaborazioni necessarie al perseguimento dell’obiettivo strategico del progetto.

Il Legacy Deck consente di ideare un nuovo prodotto o servizio considerando gli utenti e i clienti con le loro esigenze, la funzionalità e il design del prodotto o servizio e l’interazione dell’utente. È utile per calare la value proposition ad un livello più pratico senza trascurare i KPI.

SCOPRI LE AZIENDE
CHE HANNO AFFRONTATO QUESTA SFIDA

(approfondisci la loro esperienza diretta)
sac serigrafia sperimentazione innovazione

Sperimento ergo innovo: il caso SAC Serigrafia

Sperimentare e prototipare, testare e migliorare, sono la chiave per creare strategie dinamiche, che nascono dalla conoscenza del contesto, evolvono con le scelte e si perfezionano con l'esperienza. il caso di Sac Serigrafia: una questione di approccio e di metodo.
Leggi tutto
antonella candiotto galdi business model journey

Fare strategia quotidianamente: il caso Galdi

Un viaggio alla scoperta del modo in cui cambiare business model e come interiorizzare un metodo per prendere decisioni e definire la strategia in modo dinamico: il caso Galdi.
Leggi tutto

SE ANCHE TU HAI BISOGNO
DI AFFRONTARE QUESTA SFIDA

CONTATTAMI

Strategie di Prezzo

flow deck Business Model Journey
1. Qual è la qualità percepita del tuo prodotto, servizio, brand da parte del tuo cliente?
2. Quanto sensibili sono i tuoi clienti alle variazioni di prezzo?
3. Come si muove (oggi) il tuo mercato?
4. Che ruolo hai nel (tuo) mercato?
5. Il tuo prodotto o servizio in quale fase del ciclo di vita è?

Attenzione, è un questionario che serve per ragionare: usalo responsabilmente!