Skip to content

Lancio di un nuovo Software: Tre Strategie Vincenti

Data articolo: 11 Novembre, 2009
Data ultima modifica: 2 Febbraio, 2024
lancio nuovo software
Autore:

Il mondo del software è affollato, con una miriade di strumenti disponibili gratuitamente o a pagamento. Tuttavia, il successo di un nuovo software non dipende solo dalle sue caratteristiche avanzate rispetto alla concorrenza, ma anche da come viene lanciato sul mercato.

Il problema vero è che non conta più quanto il vostro nuovo strumento software sia avanzato, quante funzionalità fantastiche abbia rispetto alla concorrenza e quanto sia più fruibile. Sono condizioni necessarie, ma da sole vi terranno lontanissimi dalla diffusione (ergo dal successo).

Come gestire il lancio di un nuovo software (magari a pagamento!) in un mare di tool, molti dei quali gratuiti, scaricabili via web e aggiornati periodicamente?

In questo articolo, esploreremo tre strategie vincenti per il lancio di un nuovo software, analizzando dettagliatamente come implementarle per ottenere risultati tangibili.

Lancio di un nuovo Software come Strumento Basato sul Web

Non pensate in alcun modo al lancio di un software per desktop, senza una versione in ASP (application service provider), anzi pensate prima al tool su web e poi (se proprio serve ad una versione desktop). Il primo passo critico è concepire il tuo software come un servizio basato sul web. Questa strategia non solo garantisce un’ampia compatibilità ma offre una serie di vantaggi pratici.

  1. Compatibilità universale: assicurati che il tuo software sia accessibile tramite browser web. Questo garantirà compatibilità con diverse piattaforme come Windows, Mac e Linux, raggiungendo un pubblico più ampio.
  2. Monitoraggio facile e continuo: Evita download e installazioni complesse. Offri il tuo software come servizio online, consentendo il monitoraggio dell’utilizzo attraverso strumenti di statistiche simili a Google Analytics. L’analisi continua ti fornirà insight su come migliorare il prodotto nel tempo.
  3. Accesso senza connessione: raggiungi un ulteriore livello di praticità eliminando l’ultima barriera all’utilizzo di sistemi completamente online. Segui l’esempio di giganti come Google e Adobe, sviluppando soluzioni per l’accesso senza connessione.
  • Esempio: Google Calendar offre un accesso offline, consentendo agli utenti di gestire gli impegni anche in assenza di connessione. Questo tipo di accesso può rendere il tuo software più attraente per un pubblico più vasto.

Lancio di un nuovo software come Strumento Semplice

Per un software, il lancio non è la fine del processo di sviluppo, è l’inizio! Il secondo trucco è lanciare il software con un set di funzionalità essenziali, ponendo l’accento sul nucleo della tua idea.

  1. Focus sul core: concentrati sulle funzionalità base del tuo software al momento del lancio. Questo semplificherà la comprensione da parte degli utenti e consentirà di identificare rapidamente il fattore critico di successo.
  2. Coinvolgimento con gli utenti iniziali: interagisci con i primi utenti (early adopters) in modo attivo e osserva attentamente il loro utilizzo. Le loro esperienze e feedback saranno essenziali per lo sviluppo futuro del software.
  3. Iterazioni incrementali: pianifica iterazioni incrementali basate sul feedback degli utenti. L’approccio agile favorisce lo sviluppo continuo del prodotto, mantenendo alta la flessibilità.

  • Esempio: Apple ha adottato questa strategia con iTunes Apps Store, lanciando applicazioni con funzionalità essenziali e successivamente ampliando le opzioni in base al feedback degli utenti.

Lancio di un nuovo software come Add-On

Il problema è sempre lo stesso: raggiungere la massa critica. Niente clienti, niente break even, niente investimenti per gli up-date. Il terzo trucco è integrarsi con strumenti già consolidati sul mercato, sfruttando le opportunità di visibilità e accesso a un vasto pubblico.

  1. Integrazione con tool popolari: sfrutta le API per integrare il tuo software con strumenti popolari come Salesforce o 37Signals. Questa sinergia non solo fornisce visibilità ma può anche arricchire il tuo software con nuove funzionalità.
  • Esempi: Garmin Forerunner 405 è stato scelto per la sua compatibilità con MAC attraverso il servizio web-based Garmin Connect. Apple ha implementato con successo questa strategia con l’iTunes App Store, offrendo una vasta gamma di applicazioni come complementi a strumenti già in uso.

Il lancio di un nuovo software richiede una strategia oculata e dettagliata. Abbracciando l’approccio web-based, concentrandosi sulle funzionalità essenziali e integrandosi con strumenti popolari, gli sviluppatori possono aumentare significativamente le probabilità di successo nel mercato del software. Applica questi trucchi come stimoli per plasmare il lancio della tua soluzione software e ottieni un vantaggio competitivo duraturo.

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

vuoi definire la tua strategia di prezzo?

NEWS POPOLARI

prototipi deck ain't a game

Habemus deck! I prototipi delle scatole sono arrivati!

I primi prototipi dei deck Ain't a Game sono arrivati! Strumenti pratici che compongono il metodo, per scoprire un nuovo modo di fare impresa. Sono scatole da gioco fatte per essere vissute in condivisione, con le persone al centro.

CASI POPOLARI

ca de memi segmentazione dei clienti

Un nuovo approccio alla segmentazione dei clienti: il caso Ca’ de Memi

Da una nuova segmentazione dei clienti a nuove scelte imprenditoriali: il caso Ca’ de Memi. La storia di una piccola impresa che impara a trasformare i suoi valori in idee commerciali.

ARTICOLI POPOLARI

Gioco Serio Lego Serious Play

Gioco serio: semplice ossimoro o strumento utile?

Spritz-Up con Adriano La Vopa: applicato in azienda il gioco serio, attraverso la simulazione e l'interazione, stimola l'innovazione e crea un ambiente di lavoro sereno e produttivo.
inside in o outside out

Inside-Out o Outside-In? Chi vincerà?

Uno dei pilastri del mio metodo: meglio puntare sul prodotto o sui bisogni del cliente? Inside-out o Outside-in? Un match tra linee di pensiero imprenditoriale divergenti. E se ci fosse un punto di incontro?