Skip to content

Pensare, agire, comunicare in modo strategico: il caso ABS Group

francesca posocco
“Il gioco sulla segmentazione dei clienti, tenendo conto dell’aspetto psicologico, è stato davvero disruptive per me. Siamo riusciti a definire strategie di marketing e strutturare azioni commerciali e di comunicazione in modo empatico, e grazie ai poster possiamo in ogni momento avere una visione d'insieme chiara e dettagliata.”
francesca posocco
Francesca Posocco
Socia Titolare
Il caso ABS Group:Definire le strategie di marketing

Settore/Attività

Progettazione e sviluppo allestimenti in tessuto.

Dimensione

Media Impresa

Località

Vittorio Veneto (TV)

Problema

Strutturare la proposta di valore, le strategie di marketing e la comunicazione, partendo dal cliente.

Risultati

  • Definizione della strategia di marketing.
  • Proposta di valore strutturata in funzione di specifiche tipologie di clientela.
  • Sviluppo di azioni commerciali e di comunicazione strategiche lungo il life cycle dei clienti.
  • Definizione dello stile di comunicazione e dei canali ad hoc per categoria di cliente.
  • Capacità di prendere decisioni in modo strategico e consapevole anche in nuovi scenari.

vuoi approfondire Il caso ABS Group?

vuoi definire la tua strategia di prezzo?

NEWS POPOLARI

prototipi deck ain't a game

Habemus deck! I prototipi delle scatole sono arrivati!

I primi prototipi dei deck Ain't a Game sono arrivati! Strumenti pratici che compongono il metodo, per scoprire un nuovo modo di fare impresa. Sono scatole da gioco fatte per essere vissute in condivisione, con le persone al centro.

CASI POPOLARI

elisa trevisan ditre brand dna

L’abbraccio è la vera comunicazione: il caso Ditre

Da azienda di produzione ad azienda di servizi. Nel mezzo una rinascita e una nuova immagine aziendale. Un viaggio nel DNA dell'impresa, tra valori presenti e futuri: il caso di Ditre.

ARTICOLI POPOLARI

Tre consigli per tornare a una conversazione lenta

Tre consigli per tornare a una conversazione lenta

La proliferazione di nuovi canali di comunicazione ha ulteriormente frammentato il flusso di conversazioni. Ha oscurato il contenuto che vale la pena consumare. Ma la quantità di conversazione non può sostituire la qualità di conversazione